disign.it | Samsung Chromebook Serie 5 il netbook per il cloud | a digital sign for a best design!
A digital sign for a best design
Tablet and device 2.032 visualizzazioni

Samsung Chromebook Serie 5 il netbook per il cloud

24/06/2011

Anche Samsung si orienta con questa nuova serie verso il cloud. La Serie 5 di Samsung si basa su chip Intel Atom dual core, 2 GB di memoria, display da 12,1", una porta Usb, una per il monitor e il vano per slot SD. L'autonomia del dispositivo è garantita oltre le 8 ore.

Chromebook si  avvia in meno di 10 secondi e si riprendere immediatamente.
I siti Web sono caricati rapidamente, con pieno supporto dei più recenti standard web e Adobe ® Flash ®.
I Chromebooks sono costruiti ed ottimizzati per il web e ottengono più velocemente gli aggiornamenti che vengono rilasciati.
Chromebook è dotato di built-in Wi-Fi.
Le applicazioni, i documenti e le impostazioni vengono memorizzate in modo sicuro nel cloud.
Quindi, anche se si perde il computer, è possibile fare il login ad un altro Chromebook e rivere il proprio lavoro.
Chromebook gestisce milioni di applicazioni web, dai giochi di fogli di calcolo.
Grazie alla potenza di HTML5, molte applicazioni continuano a lavorare anche in quei rari momenti in cui non si è connessi.

Attraverso le impostazioni di Chrome, si può utilizzare una sessione ospite e nessun altro utilizzando il  Chromebook avrà accesso alla posta elettronica e dati personali.
Chromebook quando si accende, si aggiorna. Automaticamente. Tutte le applicazioni e l'ultima versione del sistema operativo, senza dover far nulla.
Chromebooks ha il primo sistema operativo consumer progettato da zero per la difesa contro la minaccia costante di malware e virus, utilizza il principio della "difesa in profondità" per fornire livelli multipli di protezione, tra cui sandboxing, crittografia dei dati, e l'avvio verificato.

I Chromebook della Serie 5 di Samsung sono disponibili in due versioni: una solo Wi-Fi (399 Euro), l'altra con modulo 3G (449 Euro).

← Andrew Rutt. Nuda verita' tra libri e lavoratori, di Sandro Fogli Teleport, un utile spider →

Invia una domanda o un commento sull'articolo

I campi obbligatori sono segnalati *

*

*



 

© 2009 - 2017 Impronte digitali di Luca Frassineti. Tutti i diritti riservati.