disign.it | Ripristino dei registri di Windows | a digital sign for a best design!
A digital sign for a best design
Windows and SysOp 3.582 visualizzazioni

Ripristino dei registri di Windows

21/05/2011

Avvio il Pc e... il sistema si blocca, compare un messaggio d'avviso su uno schermo blu con scritte e riferimenti al problema incomprensibili oppure compare la schermata nera con messaggi d'errore tipo "impossibile avviare Windows. Il seguente file manca o è danneggiato: \WINDOWS\SYSTEM32\CONFIG\SYSTEM " etc etc!
Tipico errore nel registro di sistema, vero cuore del sistema operativo Microsoft.

Don't panic, non è detto che sia necessario formattare reinstallare e perder tutto!
Premesso che è buona norma aver copia di sicurezza su supporto esterno del materiale più importante, solitamente il problema è abbastanza facilmente risolvibile.

Se l'errore di avvio di Windows XP dipende da un file mancante (del tipo: "Impossibile avviare Windows perché il seguente file è mancante o danneggiato System32\Drivers\Ntfs.sys"), dalla console di ripristino, col cd di windows inserito, si può usare il comando copy come descritto in questa pagina di istruzioni Microsoft.

Altrimenti, per prima cosa occorre dotarsi di un cd o dvd di avvio, io consiglio Linux Ubuntu scaricabile qui, e far partire il pc da unità ottica (normalmente il primo tentativo di avvio avviene con ricerca sul DVD, se così non fosse occorre accedere al Bios e impostare come prima unità di avvio il DVD).

Caricato il sistema usiamo l'eplora risorse disponibile, andiamo sul nostro hard disk e cerchiamo la directory \windows\system32\config\, dentro cui troviamo i file:
sam 
security 
software 
default 
system

che sono i registri probabilmente danneggiati. Vanno rinominati aggiungendoci una estensione a piacere (sam.not security.not software.not default.not system.not ad esempio).

Ora bisogna cercare la cartella \System Volume Information: qui troveremo una  o più cartelle _restore {GUID}, ad esempio "_restore{87BD3667-3246-476B-923F-F86E30B3E7F8}".

Vedendo le date di creazione scegliamo una cartella antecedente la data del disastro, la apriamo e troveremo una o più cartelle RPx (sono i punti di ripristino creati da windows), ne scegliamo una e apriamo SNAPSHOT dentro cui troveremo    
    _REGISTRY_USER_.DEFAULT
    _REGISTRY_MACHINE_SECURITY
    _REGISTRY_MACHINE_SOFTWARE
    _REGISTRY_MACHINE_SYSTEM
    _REGISTRY_MACHINE_SAM


Ci siamo questi sono i file di registro antecedenti alla corruzione, li copiamo in \windows\system32\config\ rinominandoli rispettivamente come default security software system sam.

Ed ora riavviamo normalmente il nostro Pc :-)

Importante: nella procedura sopra descritta ho indicato sempre di rinominare e copiare, mai cancellare, lasciamo sempre uno spazio di reversibilità alle cose che facciamo!

E infine, molto spesso i danni al registro fanno seguito a infezioni, malware, rootkit, virus etc, quindi è opportuno eseguire un boot da cd antivirus per fare una scansione approfondita senza avviare windows: alcuni prodotti sono Kaspersky Rescue Disk, AVG Rescue CD, Avira AntiVir Rescue System, Ultimate Boot CD.

← Impedire autocompletamento dei moduli Alberto Guerri, di Sandro Fogli →

Invia una domanda o un commento sull'articolo

I campi obbligatori sono segnalati *

*

*



 

© 2009 - 2017 Impronte digitali di Luca Frassineti. Tutti i diritti riservati.